Organizzazione

Ideazione e organizzazione a cura dell’Associazione Gaetano Parente con sede in Aversa, Via Gaetano Parente n.2, Palazzo Parente. Appresso i dati più importanti dell’ente senza scopo di lucro.

Scopo

Lo scopo dell’Associazione Gaetano Parente è enunciato negli articoli 10 e 11 della “Scrittura privata”, costitutiva dell’ente, addì 28.03.2003 e ribadito nel “Verbale di assemblea” dell’ente, 2º argomento all’ordine del giorno, in data 10.09.2008.
Tali articoli sono del seguente testuale tenore:

“Art. 10) Scopo in generale.

Non è di lucro (e, quindi, non è diretto alla ripartizione, tra gli associati, del profitto derivante dall’attività svolta), né mutualistico, ma ideale.

Art. 11) Scopo in particolare.

Premesso quanto enunciato nel precedente articolo, le parti precisano che lo scopo dell’ente, riferito alla città di Aversa /_ “ed all’agro aversano“, così adde il “Verbale di assemblea” addì 10 settembre 2008, _/, consiste, in primis, nel riscoprire, ripercorrere, rivisitare ed, in secundis, nel far conoscere, diffondere, valorizzare – anche oltre le mura cittadine nonché, in adesione alla convinzione secondo cui la cultura non deve essere appannaggio del solo ceto intellettuale, con riguardo a tutti i livelli sociali – la storia, l’architettura, le vicende ecclesiastiche; la cultura delle arti e mestieri locali; i prodotti e le tradizioni artigianali; i sapori, di oggi, di ieri e di tanto tempo fa, della cucina tipica; beni, come palazzi, edifici, chiese, monumenti, e luoghi, come vicoli, strade, piazze, significativi dal punto di vista storico, artistico ed architettonico; il centro storico; la vita e le opere dei cittadini illustri come, ad esempio, Domenico Cimarosa, Gaetano Parente, Niccolò Iommelli, Filippo Saporito il tutto in virtù dell’utilizzo dei noti mezzi di diffusione e divulgazione come la radio, la televisione, la stampa ed internet; della organizzazione e dello svolgimento di manifestazioni, incontri, festeggiamenti, cerimonie o altre iniziative; del promovimento di studi, ricerche, lavori, pubblicazioni, borse di studio; del coinvolgimento, sotto il profilo della contribuzione economica e/o della collaborazione e/o dell’apporto culturale anche specialistico, per un verso, di enti, pubblici e/o privati, con o senza personalità giuridica, nonché, per altro verso, di Studiosi emeriti, anche non cittadini, appartenenti al campo dell’arte, dell’architettura, della musica, della letteratura, della storia, delle arti, della filosofia o, più in generale, degli scibili umanistici e scientifici; dell’interscambio culturale ed umano che non pone barriere o limiti“/_ – “da noi verso gli altri e viceversa“, tanto dele il “Verbale di assemblea” in data 10 settembre 2008 – _/ di carattere politico, ideologico, religioso.“.

Presidente (legale rappresentante p.t.)

Attualmente è presidente dell’associazione Gaetano Parente l’avvocato Antonio Santi (indirizzo di posta elettronica: studiolegalesanti@yahoo.es).

Normazione

Appresso esponiamo, in formato pdf, la normazione dell’associazione Gaetano Parente così come riportata nelle pagine da 11 a 69 del “Verbale di assemblea” in data 10 settembre 2008.

Codice fiscale

Il codice fiscale dell’associazione Parente è il seguente e precisamente: numero 90014210612.

Volontariato

E’ bene chiarire che il Festival non conta su fondi pubblici di qualunque tipo o privati (ad esempio, sponsorizzazioni). Il Festival si basa sulla disponibilità degli Artisti i quali sanno che potranno contare solo ma per intero sui contributi dati dal pubblico. Contributi che non “passano” prima per l’associazione e poi “arrivano” all’Artista ma, invero, che “arrivano” direttamente all’Artista. L’ente possiede un pianoforte a muro che mette gratuitamente a disposizione.

Direttore Artistico in carica

E’ il giovane NICOLA ABATE. L’Artista è nato ad Aversa; ha scoperto la passione per la musica ed il pianoforte a 12 anni. Autodidatta, viene ammesso al Liceo Musicale Statale “Domenico Cirillo” di Aversa dove si contraddistingue per impegno e serietà nello studio musicale e non. Sotto la guida del Maestro Domenico Iadevaia compie esperienze nell’ambito saggistico e partecipa a numerosi concorsi pianistici riportando ottimi risultati. Ha ricevuto un merito artistico per la collaborazione musicale al Premio Nicola e Giuseppina Pagetta. E’ vincitore del medesimo Premio nell’anno 2018 e premiato postumo tra le Eccellenze del liceo nell’autunno 2018. Diplomato a pieni voti frequenta, ora, il Nuovo Ordinamento presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.